Spiaggia

  1. Home
  2. Spiaggia
Filter

La spiaggia del Lido deve la sua fama alle dune naturali di sabbia fine e dorata ed all’acqua pulita e ferma, resa tale dalla protezione delle due dighe foranee di S. Nicolò (a Nord) e quella detta degli Alberoni (a Sud), e dalle numerose altre dighe che partono dalla riva di fronte ad ogni stabilimento balneare dette pennelli. Alle due estremità si allungano appunto nel mare le due dighe summenzionate che limitano i canali d’ingresso alla laguna per i trasporti marittimi che si dirigono al Porto di Venezia.

Le opportunità offerte dal Lido sono varie, dagli arenili “liberi” di S. Nicolò e degli Alberoni, caratterizzati dall’habitat faunistico naturale delle antiche dune sabbiose, fino agli scogli dei Murazzi e agli stabilimenti balneari della parte centrale dell’isola, caratterizzati dalle tipiche capanne, grandi cabine con la veranda e la tenda aggiunte alla struttura chiusa, che portano i colori caratteristici dello stabilimento balneare a cui appartengono.

spiaggia del lido di venezia
stabilimenti

Gli Stabilimenti
Tutto è iniziato nel giugno del 1857 quando, proprio alla fine del sentiero largo appena 2 metri che da S.Maria Elisabetta portava al mare i quasi inerpicandosi nell’ultimo tratto per via dell’alta duna che limitava allora tutto l’arenile dell’isola) si era improvvisamente alzato il “Grande Stabilimento Balneario erretto sull´ onda viva del Mare” a opera di Giovanni Busetto imprenditore di Pellestrina e padre da allora del Lido Moderno.
Per la prima volta, in tanti secoli, la parte centra­le dell’isola aveva così cominciato ad animarsi per l’arrivo di visitatori che, se pur ancora un poco impauriti all’idea di entrare nel mare scen­dendo dalle scalette di legno, diventavano, via via sempre più numerosi.
A quell’epoca tutta la lunga parte dell’isola com­presa tra Ca’Bianca e S. Nicolo (circa 8 km.) aveva appena 200 abitanti, quasi tutti ortolani. Priva di strade tranne il citato sentiero e quello, a laguna, sempre di due metri, che portava da un lato verso Malamocco e dall’altro verso S.Nicolò, non faceva parte di Venezia ma era da sempre comu­ne a se’ sotto Malamocco. Non lo sarebbe restata ancora a lungo, però, dato che Venezia aveva investito molto sulla nascente moda dei bagni: 26 anni dopo, nell’83, l’antico e altero Comune di Malamocco avrebbe cessato di esistere. In quegli anni. però, nonostante l’apertura di altri due Stabilimenti,  l’isola era rimasta sostanzialmente agli effetti di viabilità e costruzioni.
Come mai questa stasi se láflusso dei turisti,  che ormai arrivavano al  Lido col Vapore e raggiungevano lo Stabilimento col tram a cavalli era di gran lunga aumentato? Il perche´si trova nel fatto che i tempi erano maturi per il superamento to della vecchia struttura. Verso la degli anni ’90, imporwisamente. appare nell’arenilenile…

…la Capanna

Sarà lei il motore di tutto: se dovessimo dare una data di nascita al Lido moderno la faremmo, infatti, coincidere con quella della nascita delle prime capanne attorno allo Stabilimento. Sino ad allora esso aveva significato l’uso del mare affittando un camerino (all´inizio: 1 bagno = 1 ora di camerino).
La scoperta della capanna (di quella   speciale capanna che. con la veranda e la tenda aggiunte alla parte chiusa, è una struttura a metà tra la casa e l’albergo: di altre, tipo camerino, ne esistevano sicuramente già da tempo nei paesi del Nord) è sostanzialmente, la scoperta della vita di spiaggia. E  la scoperta, cioè, della possibilità di soggiorno, nell’arenile, per la famiglia: una scoperta nuova, sensazionale, che porta in breve tempo, al Lido, famiglie nobili e borghesi da loca­lità sempre più distanti. E’ la scoperta per la donna, che trova il luogo dove portare e lasciare i bambini con una certa tranquillità, l’occasione per potersi fare, discretamen­te, corteggiare (erano tempi in cui l’opportu­nità di incontro con l’altro sesso era. spe­cie per il ceto borghese, praticamen­te proibita).
La capanna del lido è, al tempo stesso,   l’opportunità   di un ampia “Privacy” viven­do in un luogo pubblico.

la capanna

Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza nel sito e per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per saperne di più ed eventualmente disabilitarli accedi alla cookie policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi